Descrizione

Il ledum palustre è definito anche rosmarino selvatico, ed è una pianta aromatica della famiglia delle Ericacee, che ai giorni nostri viene utilizzata in erboristeria per le sue proprietà repellenti contro lezanzare.

In passato, addirittura nel Medioevo il ledum palustre veniva utilizzato per curare forme infiammatorie, raffreddori, artriti.

In realtà si è poi scoperto che è un rimedio che presenta controindicazioni piuttosto importanti e deve essere maneggiato con cura.

In tempi moderni è stato sdoganato dall’omeopatia e con le dovute diluizioni è entrato a far parte dei rimedi riequilibranti, con particolare impiego come antizanzare per uso interno.

Come anticipato svolge anche attività antinfiammatoria, e la medicina omeopatica lo consiglia in caso di artriti e problematiche articolari, reumatismi, gotta, stasi venosa.

Anche la fitoterapia ne sta facendo largo uso in preparati topici come spray e creme da applicare al bisogno per allontanare le zanzare.