Descrizione

Fitostimoline Crema 15% è indicato per il trattamento delle ulcere e piaghe da decubito.

Principi attivi

Fitostimoline Crema ha come principio attivo l’estratto acquoso di Triticum vulgare (residuo secco pari a 200 mg/100 ml) 15 g.

Eccipienti

Estratto acquoso di Triticum vulgare (residuo secco pari a 200 mg/100 ml) 15 g

Fitostimoline Crema: indicazioni terapeutiche

Trattamento delle ulcere e delle piaghe da decubito.

Posologia

Il trattamento comporta per lo meno due applicazioni di Fitostimoline crema al giorno. Tali applicazioni, secondo l’entità, estensione ed ubicazione delle manifestazioni, possono ridursi a semplici massaggi di assorbimento, così come può rendersi necessario ricoprire la parte secondo le modalità di applicazione suggerite.

Per aprire la prima volta il tubo, perforare la membrana protettiva del tubo utilizzando il perforatore contenuto nella parte superiore del tappo di chiusura. Spalmare quanto occorre di crema sulla parte e ricoprire con garza sterile, eventualmente imbibita con la stessa crema allo scopo di mantenere la morbidezza e la plasticità dell’applicazione. Nelle successive medicazioni, salvo specifiche controindicazioni, si potrà procedere ad un preventivo lavaggio della parte con semplice acqua sterile, in quanto la crema è completamente idrodispersibile e non lascia residui.

Fitostimoline Crema: controindicazioni

Ipersensibilità individuale accertata verso i componenti del prodotto.

Avvertenze speciali
L’uso, specie se prolungato, di tutti i prodotti per uso topico, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. Ove ciò si verifichi, occorre sospendere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idonea. Altrettanto dicasi in caso di sviluppo di germi insensibili.

Fitostimoline 15 % Crema contiene alcool cetilico e stearilico: possono causare reazioni sulla pelle localizzate (ad es. dermatite da contatto).

Gravidanza e allattamento
Fitostimoline Crema può essere impiegati senza inconvenienti in corso di gravidanza e di allattamento.